Maya Zignone

Home / Artisti / Maya Zignone
Maya Zignone

Maya Zignone

 

Vive a Genova. Diplomata al liceo Artistico, frequenta per un periodo l’Accademia di Belle Arti, specializzandosi successivamente in ceramica a Faenza e in grafica e comunicazione visiva a Milano e Genova.

Il perno linguistico del suo lavoro è la multimedialità, integrando la luce con suono, fotografia e video.

Le sue istallazioni sono vettori energetici, grafismi fosforescenti, luminescenze cariche di tensione, si inseriscono un vuoto ambientale/esistenziale, invitando il pubblico a guardarsi intorno e dentro.

Dialogando con lo spazio, in bilico fra realtà e invenzione, fra architettura e idea, teatro e vita, Maya Zignone costruisce con lo spettatore un legame esperienziale.

La sua pratica si nutre di un’indagine sulla società e dell’osservazione delle sue contraddizioni e nevrosi. La sua ricerca e i suoi progetti non prescindono mai da un atteggiamento critico che però si serve di linguaggi emotivi per stimolare e risvegliare l’attenzione di chi guarda. Il lavoro sulle trasparenze, sulla levità e la fragilità del vetro, come contenitore prezioso di una luce artificiale, ci illumina sulle nostre personali criticità e sulle nostre solitudini.

Da sempre denuncia una solitudine sociale che attraversa i nostri corpi come grafici statistici, diagrammi a fini consumistici o elettorali. L’installazione site specific dal titolo “Pro-Memoria” ci illumina su quanto la violenza dell’informazione abbia avuto un impatto forse più aggressivo del virus stesso.